Immigrazione
 
 
  Piano di Zona - area progettuale INCLUSIONE SOCIALE
Potenziamento degli interventi a contrasto della povertà,di integrazione sociale degli immigrati, di prevenzione delle dipendenze
 
Il progetto Distrettuale 2002
"Dall'Accoglienza all'integrazione di bambini stranieri a scuola e nel territorio del basso ferrarese"
 
Il Protocollo Provinciale sull'immigrazione
(Delibera CC n. 78 del 26.9.2002) 
 
Il Comune partecipa a pieno titolo al secondo Piano Territoriale Provinciale d'intervento a favore degli immigrati il cui scopo è quello di sviluppare e integrare gli obiettivi assunti con il precedente Piano territoriale.
 
Si tratta infatti di:
 
1. Garantire la continuità del Centro Servizi Integrati per l'Immigrazione;
2. Promuovere/incentivare la realizzazione di politiche di accoglienza abitativa;
3. Strutturare l'azione di informazione/accompagnamento per l'accesso ai servizi dei cittadini stranieri;
4. Definire e ampliare la "rete informativa", integrando gli enti pubblici e le associazioni private nell'azione di offerta dei servizi a favore dei cittadini stranieri.
 
Ha aderito al progetto:
 
"CONSOLIDAMENTO E SVILUPPO DEL CENTRO SERVIZI PER L'IMMIGRAZIONE
E DELLA RETE DEGLI SPORTELLI INTERCOMUNALI E COMUNALI
DI ORIENTAMENTO E INFORMAZIONE AI CITTADINI NON COMUNITARI"
 
La responsabilità del procedimento è in capo al responsabile del Servizio Affari Sociali.
L'Ufficio si propone, oltre che dare risposta alle istanze degli immigrati stranieri, degli Enti, delle Associazioni private di Codigoro, dare un supporto informativo e di consulenza agli altri Comuni del Distretto: Comacchio, Goro, Lagosanto, Massafiscaglia, Mesola, Migliaro e Migliarino.
Per il momento, in questa fase di avvio del progetto, ci si avvale degli strumenti tradizionali di comunicazione: posta ordinaria, telefono, fax. L'obiettivo è quello di collegare tutti i Comuni in
rete tramite Internet. E tutti Comuni saranno successivamente collegati, tramite Internet, anche al Centro Servizi Integrati per l'Immigrazione che ha sede presso il Comune di Ferrara.
 
 
ASSISTENZA SANITARIA IMMIGRATI STRANIERI
 
Gli stranieri temporaneamente presenti in Italia, non in regola con il permesso di soggiorno e in possesso di dichiarazione di indigenza, possono ricevere assistenza da parte del Medico di medicina generale, in base all'art. 33 della Legge 49/98 e Circolare Ministero della Sanità 24 marzo 2000 n. 5:
 
per cure urgenti cioè che non possono essere differite senza pericolo di vita o danno per la salute della persona;
per cure essenziali cioè prestazioni sanitarie diagnostiche e terapeutiche relative a patologie non pericolose nell'immediato e nel breve termine, ma che nel tempo potrebbero determinare maggiore danno alla salute o rischi per la vita.
Le prestazioni sanitarie (visita ambulatoriale e/o al domicilio) non comporteranno oneri a carico del richiedente in quanto in una condizione di indigenza (certificato con il modulo STP); saranno erogate attraverso visite occasionali effettuate secondo il regime disposto dall'art. 43 del DPR 270 del 28/7/2000.
 
I medici del territorio comunale disponibili all'assistenza agli extracomunitari sono:
 
Dr. Bruno Angelo Lucio
Via A. Costa n. 33 - Codigoro
Via Centro n. 58/A - Pontelangorino
Via Centro n. 86 - Pontemaodino
 
D.ssa Menegatti Silvana
Via Centro n. 58/N - Pontelangorino
 
 
Data ultimo aggiornamento: 21/09/2019
Versione 2.0  ( AFC 2007.01 )
Valid XHTML 1.0 Strict  Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0