Torre della Finanza
La Torre fu realizzata nei primi del '700 per mantenere la difesa armata del porto ed esercitare il controllo dei traffici commerciali chi si svolgevano alla foce del Po di Volano
 
 
L'opera fu commissionata dal Governo Pontificio che dovette far riedificare la Torre di Guardia più spostata ad occidente. Minacciata dalla continua erosione della costa da parte del mare, la prima torre resistette fino al 1729, quando una burrasca la distrusse quasi completamente. Collocata in una posizione pių interna rispetto la precedente costruzione, la seconda e attuale Torre, nota come Torre della Finanza, fu iniziata nel 1739 forse su progetto di Giovanni Iacomelli e nel 1741 fu pronta a ricevere i soldati del presidio militare. Adibita a caserma della Guardia di Finanza all'inizio del '900, la Torre appartiene al demanio dello Stato. L'edificio è stato restaurato di recente. La pianta dell'edificio ha base quadrata poggiante su volte a botte, presenta un piano parzialmente interrato con murature esterne a scarpa. In origine era inserito all'interno di un terrapieno a forma di stella.
 
 
Data ultimo aggiornamento: 14/11/2018
Versione 2.0  ( AFC 2007.01 )
Valid XHTML 1.0 Strict  Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0