Santa Eurosia
Denominata oggi Auditorium Sant'Eurosia, questo semplice e gradevole edificio sorge lungo il Po Volano, in Riviera Cavallotti, poco distante dal Palazzo del Vescovo.

Santa Eurosia


Nel '600 era l'oratorio Corte Vecchia, dipendente dalla chiesa Arcipretale Martino ma assegnata dal Cardinale d'Este frati minimi Francesco da Paola. All'interno della Chiesa è possibile scorgere diversi dipinti tra i quali, dietro l'altare maggiore, il quadro che porta la deposizione di Cristo morto in braccio alla Vergine Addolorata, ai fianchi Antonio Abate e S. Lucia.
A lato destro del medesimo altare vi Ť una immagine dipinta rappresentante lo stesso mistero del Cristo morto, tutta consunta e deformata da baci di devozione, con S. Rocco e S. Nicolò ai fianchi.
Alla mano dritta scendendo dal Vangelo, l'altare laterale ha un quadro della Beata Vergine senza alcun segno, poi S. NicolÚ e S. Domenico.
Nell'altro altare, alla mano sinistra, vi Ť un quadro con l'immagine di S. Carlo Borromeo ed in fondo vi sono queste parole " Evangelista Fabius Cancellarius Apostolicus, ex devotione".
Nella sacrestia vi sono due quadri: uno di S. Lucia e l'altro de S. Erasmo.
Negli anni '80 l'edificio fu ristrutturato e, attualmente, Ť la sede del Gruppo Mandolinistico Codigorese.
 
Data ultimo aggiornamento: 20/11/2017
Versione 2.0  ( AFC 2007.01 )
Valid XHTML 1.0 Strict  Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0