Bandiere a mezz'asta e candele rosse accese, per ricordare le vittime del Covid 19

Immagine Bandiere a mezz'asta e candele rosse accese, per ricordare le vittime del Covid 19

Il Comune di Codigoro ha aderito alla Giornata Nazionale in ricordo delle vittime del Covid 19, issando le bandiere a mezz'asta e accendendo candele rosse, due azioni simboliche che racchiudono riflessioni profonde, unite alla memoria.

La sera del 18 marzo dello scorso anno il convoglio militare dell'Esercito Italiano partiva da Bergamo, trasportando in altre città centinaia di feretri di vittime della pandemia appena iniziata. Evocando quelle immagini di angoscia, di impotenza e di paura, che sono rimbalzate in ogni angolo della Terra, il Sindaco Sabina Alice Zanardi ha invitato tutti ad accendere, dalle ore 22 del 18 marzo una candela o un lumino, lasciandolo sulla finestra o su un balcone ed osservando un minuto di preghiera o di raccoglimento. 

"In quella notte di un anno fa, - ammette il Sindaco - , ci è parso di precipitare in un incubo senza fine, una notte in cui solo ora, con il progredire della campagna vaccinale, riusciamo ad intravedere qualche timido, ma sempre più robusto raggio di luce. Anche la nostra comunità - prosegue il Sindaco -, è stata duramente colpita e ha pagato un prezzo altissimo con 33 decessi e decine di persone che, seppur guarite, porteranno con loro gli strascichi della malattia. Questa è una giornata di lutto e di tristezza, nel ricordo di chi ci ha lasciato, ma anche di riconoscenza verso chi ha combattuto in prima linea, per vincere la guerra." Il Sindaco, infine, invita a pubblicare la foto sui social network o sul proprio profilo Facebook, per illuminare e dare voce alla speranza, ricordando chi ci ha lasciato e per dire grazie a chi ha lavorato e ancora lavora in trincea. "E' un modo - conclude il Sindaco -, per illuminare questa lunga notte che viviamo da più di un anno e per dire che, tutti insieme, vogliamo tornare alla luce della vita di tutti i giorni."