Incontro online per la commemorazione del 25° anniversario del sacrificio del Maresciallo Savino Daloiso

Immagine Incontro online per la commemorazione del 25° anniversario del sacrificio del Maresciallo Savino Daloiso

Nella ricorrenza del 25° anniversario della scomparsa del Maresciallo Savino Daloiso, si terrà, domani, giovedì 25 febbraio 2021, alle ore 11, in Sala Consiglio, la premiazione dei quattro alunni vincitori del concorso scolastico con borsa di studio, dedicato al compianto giovane carabiniere.

La premiazione è inerente al concorso dello scorso anno, iniziativa poi rinviata, in quanto le scuole sono state chiuse a causa della pandemia. Alla premiazione domani saranno presenti gli alunni vincitori,  il sindaco Sabina Alice Zanardi, il comandante della Stazione Carabinieri di Codigoro, Maresciallo Maggiore Giovanni Guagliumi, il presidente dell'Associazione Nazionale Carabinieri Simone Seghi ed il Vice Presidente Luciano Avantaggiato. 

La cerimonia di commemorazione con premiazione degli alunni potrà essere seguita in diretta Facebook sul profilo istituzionale del Comune di Codigoro e su quello del Sindaco.
Gli alunni delle scuole seguiranno l'evento attraverso la piattaforma Google Meet.

Il Maresciallo Savino Daloiso ha perso la vita, a soli 31 anni, il 25 febbraio 1996 durante un inseguimento di ladri di bestiame. La comunità di Codigoro non ha mai dimenticato quel giovane carabiniere, dedicandogli dapprima l'omonimo parco pubblico, in via Gramsci e, successivamente, grazie all'iniziativa promossa dall'Associazione Nazionale Carabinieri, un concorso con borsa di studio sul tema Il ruolo e la figura del Carabiniere nella nostra società.  

"Tramandare il ricordo di chi ci ha lasciato per proteggere l’incolumità e la vita altrui - sottolinea il sindaco Sabina Alice Zanardi -, non è solo un dovere istituzionale, ma è anche un modo per continuare a far vivere i sogni, i progetti, le aspirazioni, le virtù che una morte improvvisa non può e non deve cancellare. Questa è anche l’occasione per ricordare un altro giovane carabiniere Vittorio Iacovacci, deceduto  3 giorni fa, in Congo, nell’assolvimento dei suoi doveri.Ricordando il sacrificio di Savino e Vittorio e dell'Ambasciatore Luca Attanasio, pensiamo ai rischi che quotidianamente corrono tutti i servitori dello Stato come loro e ricordiamoci di essere sempre grati per l’impegno che profondono con spirito di abnegazione e con senso di profondo attaccamento allo Stato."