Contributi per centri estivi
 

Anche nel 2021, il quarto consecutivo, il Comune di Codigoro ha aderito al progetto regionale "Conciliazione vita-lavoro" di cui alla D.G.R n. 528/2021 per sostenere concretamente i genitori nella gestione dei figli e la graduale ripresa della loro socialità, dopo questi mesi durissimi. Le famiglie non possono essere lasciate sole nei mesi estivi, a maggior ragione in un anno come questo in cui come non mai si sono trovate ad affrontare, le donne soprattutto, le estreme difficoltà di conciliazione dei tempi di vita e lavoro, svolto in tanti casi in smart working.

I Centri riapriranno nelle condizioni di massima sicurezza possibile per i bambini, le famiglie e il personale impegnato in questa attività, la cui tutela rimane il nostro obiettivo prioritario.

Il progetto è promosso dalla Regione Emilia-Romagna e finanziato con risorse del Fondo sociale europeo. Prevede contributi fino ad euro 112,00 a settimana in relazione ai costi settimanali del centro estivo (per un massimo di tre settimane e 336 euro) nel caso il costo settimanale sia uguale o superiore a euro 112,00; oppure il contributo può essere riconosciuto per un numero superiore di settimane nel caso in cui il costo settimanale sia inferiore a euro 112,00, fermo restando che il contributo totale non potrà superare 336,00 euro.

Leggi il testo dell'avviso e scarica la modulistica

Il contributo è destinato ai bambini e ragazzi nella fascia di età compresa tra i 3 e i 13 anni, appartenenti a famiglie con dichiarazione una ISEE corrente, la cui soglia passa da euro 28.000,00 a ero 35.000,00.

Il progetto coinvolge l’intero distretto socio-sanitario Ferrara Sud-Est e riguarda quindi i Comuni di Argenta, Codigoro, Comacchio, Fiscaglia, Goro, Lagosanto, Mesola, Ostellato e Portomaggiore .

Comacchio è il Comune capofila e si occuperà dei rapporti con la Regione per quanto attiene l'accertamento dei fondi, il loro riparto ai Comuni del distretto, la consuntivazione delle risorse impegnate secondo le disposizioni che verranno impartite a livello regionale.


Per poter beneficiare del contributo regionale denomianto "Progetto conciliazione vita-lavoro" i genitori potranno iscrivere i bambini in tutti i centri estivi dei 9 comuni del distretto che hanno aderito: