Gemellaggio

"Il Gemellaggio fonde due lingue, due culture, due tradizioni e due storie in un unico percorso di Amicizia"

 

 

In occasione del 10º Anniversario del Gemellaggio tra il Comune tedesco di Eppertshausen e il Comune di Codigoro è stata organizzata sabato 29 giugno 2013, nella deliziosa cittadina di Eppertshausen, una significativa cerimonia che ha celebrato il rapporto di amicizia molto particolare che in questi anni si è consolidato tra le due comunità.
Un patto di fratellanza che, attraverso scambi storico-culturali-linguistici, e la conoscenza delle rispettive tradizioni e peculiarità, ha consentito ai due Comuni di accrescere un legame molto stretto a livello istituzionale e, soprattutto, tra i cittadini.

La delegazione italiana, accompagnata dal Sindaco, Rita Cinti Luciani, e dall'Assessore agli Scambi Internazionali e Presidente Comitato Gemellaggio Codigoro-Eppertshausen, Graziella Ferretti, e dall'ex Sindaco Enea Pandolfi (che dieci anni prima promosse e siglò il gemellaggio), è stata accolta dall'intera comunità tedesca con un profondo sentimento di amicizia, affetto e straordinaria disponibilità e simpatia.

 

 

Durante la cerimonia ufficiale, celebrata presso la Bürgerhalle Große Saal (il Centro Culturale Polivalente) di Eppertshausen, il Bürgermeister Carsten Helfmann e il Presidente Comitato Gemellaggio Eppertshausen-Codigoro, Ewald Gillner, accompagnati da una numerosa delegazione di concittadini e dall'ex Bürgermeister Herbert Weber (promotore e sottoscrittore di questo importante patto di fratellanza), hanno ricordato i valori, i principi e i momenti più importanti di questo lungo percorso di amicizia.

 

 

Il Sindaco Cinti Luciani e l'Assessore Ferretti hanno ribadito l'importanza e la forza del patto di gemellaggio, sia come fondamentale occasione di conoscenza tra le due comunità che come opportunità determinante per sostenere e rafforzare l'appartenenza, l'amicizia, la cooperazione e la reciproca consapevolezza delle popolazioni dell'Unione Europea: il gemellaggio è l'espressione di una unità e di una identità europea costruita dalla gente comune.

A conclusione dei festeggiamenti la comunità di Eppertshausen ha stupito la delegazione italiana con una iniziativa molto toccante, ovvero la dedica di una piazza della cittadina a Codigoro: "CODIGORO PLATZ", la cui targa è stata annaffiata dal Bürgermeister Helfmann con mille bollicine di ottimo prosecco locale e celebrata con un brindisi collettivo.

 

 

A coronamento della cerimonia ufficiale sono state organizzate, nei tre giorni di permanenza, diverse iniziative dedicate alla visita del territorio. Accompagnata dal Presidente Gillner, il Sindaco Cinti Luciani ha potuto visitare Eppertshausen: i vari quartieri residenziali, l'area produttiva artigiano-industriale, il centro sportivo, il centro commerciale, i monumenti più significativi della cittadina, l'oasi dedicata alle cicogne (simbolo del logo ufficiale dell'Ente), il centro dedicato alle Associazioni di Volontariato.

Una occasione di confronto molto importante per rafforzare la conoscenza della città gemellata e, soprattutto, per uno scambio di opinioni sugli aspetti socio-politici ed economici che caratterizzano e diversificano le due cittadine, Eppertshausen e Codigoro, e sulle possibili soluzioni da adottare, in una prospettiva europea, per contrastare l'attuale crisi; l'unione tra persone provenienti da diverse parti della comunità europea può aiutare tutti a capire che cos'è e cosa significa l'Europa nel mondo di oggi e dove può portarci il futuro: significa comprendere meglio gli effetti della moneta unica e, soprattutto, capire in quali termini l'appartenenza ad una identità collettiva può influire sul futuro dei giovani, sullo sviluppo sostenibile ed economico, sulla solidarietà e sulla cultura.

 

 

Tre giorni, quindi, in cui le due comunità hanno condiviso i valori dell'amicizia, dell'ospitalità e della partecipazione, principi ribaditi nelle riflessioni che il Sindaco Cinti Luciani ha rivolto al Presidente Gillner anche nel momento dei saluti, prima della partenza: "- un sentito ringraziamento agli amici di Eppertshausen per l'accoglienza e la grande disponibilità - la certezza che abbiamo è la solidità dei rapporti, istituzionali ma anche davvero fraterni; lo dimostra il fatto che ormai le due comunità frequentano le reciproche famiglie e abitazioni, quando si incontrano. La delegazione italiana ha potuto visitare molte località interessanti, assaggiare prodotti locali, scambiare opinioni e condividere i diversi punti di vista su qualsiasi questione per la quale vi sia un interesse o una preoccupazione comune, ma anche condividere momenti di divertimento molto simpatici, come gli spettacoli e i balli organizzati durante la cerimonia ufficiale o la visita in barca sul Meno, rafforzando, così, la conoscenza della città gemellata e dei suoi dintorni, come è nello spirito della comunità Europea - Questo gemellaggio deve rappresentare un impegno a lungo termine, per il quale entrambe le comunità dovranno lavorare affinchè il legame stretto che si è creato in questi anni sia sempre vivo e sempre più rafforzato".