Mappatura dei luoghi sensibili

 

La Regione Emilia-Romagna con la Legge regionale n. 5/2013, in armonia con i principi costituzionali e nel rispetto di quanto previsto dal DL 158/2012 (Disposizioni urgenti per promuovere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di tutela della salute), ha dettato norme di prevenzione, riduzione del rischio e contrasto alla dipendenza dal gioco d’azzardo patologico, anche in osservanza delle indicazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità e a quelle della Commissione europea sui rischi del gioco d’azzardo.

La legge prevede che i Comuni possano dettare previsioni urbanistico-territoriali in ordine alla localizzazione delle sale da gioco. La deliberazione di Giunta regionale n. 831/2017 prevede che i Comuni provvedano ad effettuare la mappatura dei luoghi sensibili descritti dalla legge, ed in particolare: gli istituti scolastici di ogni ordine e grado; i luoghi di culto; impianti sportivi; strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o sociosanitario; strutture ricettive per categorie protette; luoghi di aggregazione giovanile e oratori.
La stessa legge regionale prevede che i Comuni abbiano la facoltà di ampliare i propri luoghi sensibili con delibera motivata da ragioni di sicurezza urbana, disturbo della quiete pubblica, viabilità o inquinamento acustico.

Il Comune di Codigoro ha effettuato la mappatura, approvata con deliberazione di Giunta comunale n. 189 del 12/12/2017. Entro cinquecento metri dai luoghi sensibili individuati dalla mappatura (percorso pedonale più breve) non sono ammessi:

-  l'apertura e l'esercizio di sale giochi e sale scommesse;
-  la nuova installazione di apparecchi per il gioco d’azzardo lecito di cui all'articolo 110, comma 6 (sono le comunemente dette slot, new slot e videolottery); il rinnovo del contratto stipulato tra esercente e concessionario per l'utilizzo degli apparecchi; la stipulazione di un nuovo contratto, anche con un differente concessionario, nel caso di rescissione o risoluzione del contratto in essere; l'installazione dell'apparecchio in altro locale in caso di trasferimento della sede dell'attività.

E' possibile consultare la mappatura effettuata dal Comune di Codigoro anche sul progetto web-sit appositamente realizzato.